Imprenditoria Etica

Imprenditoria EticaShalom ai miei cari lettori. Da oggi nel blog inauguro una nuova sezione intitolata Imprenditoria Etica.
Ora vi spiegherò cosa mi ha portato a sviluppare questo argomento e vi voglio anche svelare qual’è il mio SCOPO ( sogno da realizzare ) del quale voi sarete i protagonisti.
Viviamo in una società che non mette più in primo piano la Persona, ma vi sono altri valori che ne hanno preso il posto, questi sono : il denaro, l’apparire, l’egoismo e se ve li elencassi tutti non finirei più di scrivere…
Oggi le persone sia in Azienda che nella Società non sono più considerate a livello umano, ma  sono considerate sulla base di:  Tu Sei Se tu Hai . Continua a leggere

Te ne vai o paghi o muori !

Iraq_ISIS_Te ne vai o paghi o muori !
Tutti conosciamo la storia del profeta Giona che obbedisce a Dio di predicare a Ninive (l’attuale Mosul) dopo essere rimasto per tre giorni e tre notti nel ventre di un “grande pesce”. Per alcuni teologi è un racconto allegorico, ma Gesù lo cita testualmente: Come infatti Giona rimase tre giorni e tre notti nel ventre del pesce, così il Figlio dell’uomo resterà tre giorni e tre notti nel cuore della terra. (Mt 12,40).

Si è parlato in questi giorni della vecchia Ninive, l’attuale Mosul in Iraq per le persecuzioni inflitte ai cristiani da parte dell’ISIS (nato da Al Qaeda) il neonato stato islamico, lo scorso giugno, è di fatto un califfato jihadista. Dopo aver autoproclamato la propria sovranità politica su Siria e Iraq, lo Stato Islamico proclamato l’intenzione di allargare il suo progetto di dominio, come suggerisce la stessa inclusione del “Levante” nella denominazione, anche su GiordaniaIsraele,PalestinaLibanoKuwaitCipro e una zona meridionale della Turchia (l’ex Vilayet di Aleppo) Attivo tuttora nella guerra civile siriana e in Iraq, dove ha occupato nel gennaio 2014 la città di Falluja, lo Stato Islamico è colpevole di numerosi crimini contro l’umanità.

Riprendo dal quotidiano LA STAMPA del 20/07/2014, l’articolo di Giordano Stabile dal titolo ” ‘Pagate o morite’. I cristiani di Mosul in fuga dal califfo ” Continua a leggere

Dio e il denaro

svalutato-il-denaroUno degli errori più comuni tra i credenti è quello di pensare che il denaro in sé è un male (anche se poi all’atto pratico non possono farne a meno!). Ma la Parola di Dio ci ricorda che: “L’amore per il denaro è la radice di tutti i mali” (1Tim 6,10). Molti non conoscono la Bibbia. Ma tra quelli che la leggono molti non credono ciò che la Bibbia dice, ma credono ciò che per loro è meglio credere. Questo è tipicamente frutto dei pregiudizi mentali e delle umane tradizioni che si sono depositate nei secoli nelle menti dei credenti e non.

Il denaro in sé non è né un bene, né un male. Il denaro dipende solo da chi lo possiede e come si decide di usarlo. Il denaro in sé è completamente sottomesso a colui che lo gestisce. Il denaro in sé è pronto a fare del bene o del male secondo le decisioni di chi lo governa. Il denaro esprime semplicemente quello che è nel cuore di colui che li possiede. Il denaro non è un male in se stesso! Continua a leggere