Il regalo più bello di Natale

regalo più bello di nataleQual’è il regalo più bello di Natale ? Qual’è il regalo più desiderato, 🤔 quello che aspetti per un anno intero o forse anche di più..
Il regalo più bello di Natale è quello che speri che arrivi, lo aspetti, può essere il desiderio più importante della tua vita..
Vedi anche gli adulti hanno la loro letterina a Babbo Natale, l’unica differenza con i bambini è che loro la scrivo, mentre gli adulti la tengono scritta dentro di loro, a volte la soffocano, cercano di far finta che non esista, cercano di non pensarci, ma dentro di loro sanno benissimo quale potrebbe essere il regalo più bello di Natale .
PENSACI BENE ANCHE TU HAI DENTRO DI TE IL REGALO PIÙ BELLO DI NATALE..
Può essere qualsiasi cosa, ma se ci pensi bene, vedrai che il tuo desiderio può essere tutto ma niente di materiale.
Il tuo regalo più bello potrebbe essere il passare le festività con le persone più care o quelle che vedi meno per i diversi impegni.
Potrebbe essere incontrare o parlare con una persona a cui tieni molto e la vita vi ha allontanati.
abbraccio di nataleO una persona a cui sei legato, ma ora non c’è più e ti manca tanto.
A volte non bastano regali materiali, i gadget tecnologici, i viaggi, la settimana bianca o metteteci voi quello che meglio credete, perché questi riempiono per un breve tempo un vuoto molto grande e anche se sembra che momentaneamente queste riescono a riempire il vuoto, ma poi ci accorgiamo che quel vuoto è sempre dentro di noi.

La VITA è frenetica e in questa frenesia ci fa perdere il focus delle cose vere della VITA, ti chiedo la cortesia di fermarti un attimo, perché alla fine un abbraccio, una parola affettuosa, un pensiero, un semplice regalo ma fatto con il Cuore ❤️ , può regalarci attimi di vera e intensa FELICITÀ .

Natale romanticoPassiamo una VITA a cercare la Felicità, ma a volte siamo noi a farla fuggire, a volte per orgoglio, a volte per egoismo, a volte facendo la scelta che è più comoda, ma ora con l’arrivo di NATALE , lasciamo andare, liberiamoci da queste catene che ci frenano, e andiamo alla ricerca del il nostro Regalo più bello di Natale .
RICORDA : anche un abbraccio della persona a cui Vogliamo Bene, può essere il regalo più bello. 
Non lasceremo sfuggire, la vita è breve e un giorno potresti rimpiangere una scelta non fatta, prendi la balla al balzo, magari grazie all’atmosfera natalizia, potrai realizzare il tuo desiderio più prezioso.

Aspetto con ansia e piacere i tuoi commenti, puoi scrivermi il tuo regalo più bello di Natale, quello che desideri di più, oppure puoi esprimere il tuo pensiero su questo argomento.
I tuoi pensieri e commenti per noi sono Importanti .

E BUON NATALE A TUTTI .

buon natale

 

 

 

 

 

Bruno Pramaggiore

 

 

Chiacchere … criminali !

Papa Francesco è arrivato in BrasileChiacchere … criminali !
Lo scorso settembre Papa Francesco alla casa Santa Marta  ha ricordato che: “Chi parla male del prossimo è un ipocrita che non ha il coraggio di guardare i propri difetti”. Il Papa ha sottolineato che le chiacchiere hanno una “dimensione di criminalità”, perché imitano il gesto omicida di Caino. “Perché guardi la pagliuzza che è nell’occhio del tuo fratello e non t’accorgi della trave che è nel tuo?”. Gesù ci parla di quell’atteggiamento odioso verso il prossimo, di quel diventare giudice del fratello”. Gesù dice una parola forte:  ipocrita”: “Quelli che vivono giudicando il prossimo, parlando male del prossimo, sono ipocriti, perché non hanno la forza, il coraggio di guardare i loro propri difetti… Anche l’Apostolo Giovanni, lo dice chiaro: colui che odia suo fratello, cammina nelle tenebre; chi giudica il fratello, cammina nelle tenebre”. Continua a leggere

Gesù visto con gli occhi di un bambino

gesù con i bambiniNon so se a voi è già capitato di parlare di Gesù ai vostri figli.. a me è capitato con mia figlia Elisa di anni 5, ma ad intavolare questa volta il discorso su Gesù è stata lei. Si vede che ne hanno parlato alla Scuola Materna. E fin qui non vi è niente di strano, ma la cosa che mi ha colpito è stato il suo approccio alla storia di Gesù . Arrivata a casa mi dice: “Papà, oggi ho aiutato Gesù perché i cattivi volevano metterlo in croce, ma io assieme alla mia amica lo abbiamo liberato e nascosto dai cattivi. Però poi poverino lui non sapeva dove andare e allora ho pensato di portarlo a casa e farlo dormire con me nel mio lettino”. Premetto che mia figlia ha una fantasia molto spiccata, ma a parte questo quello che mi ha colpito di più è il messaggio che lei ha recepito dalla storia di Gesù che gli è stata raccontata… Continua a leggere

Quando ho conosciuto Roberto Aita

Roberto AitaOggi voglio raccontarvi le mie impressioni quando ho conosciuto Roberto Aita . Si può dire che è stato il destino ( o nostro Signore ) a darci la possibilità di conoscerci. Io avevo messo un annuncio su un giornale che effettuavo riparazioni di pc e Roberto mi ha contattato. La mia prima impressione per telefono è stata quella di una persona distinta e molto educata; dopo alcune ore è venuto a casa mia per portarmi il pc da controllare e la mia prima impressione è stata confermata. Questo è stato il primo incontro nel 2011. Poi sono seguiti altri incontri  sempre per suoi  problemi informatici e man mano abbiamo approfondito la nostra conoscenza. Ho cominciato a parlare dei miei impegni lavorativi e lui mi ha raccontato della sua missione. Continua a leggere

Una grande Famiglia

Grande FamigliaVorrei affrontare questo tema della grande famiglia. Quante volte avete sentito dire dai vostri titolari o dai dirigenti della vostra azienda, che siamo tutti parte di una grande famiglia? E poi dalla mattina alla sera cominciano ad arrivare i tagli del personale, gli esuberi, la cassa integrazione? Questo nel migliore dei casi. In altri casi da un giorno all’altro i dipendenti vanno in azienda e la trovano chiusa! L’azienda ha delocalizzato la produzione in uno dei tanti paesi emergenti, e troviamo centinaia di persone messe in mezzo una strada. Continua a leggere